Cerca

Come risparmiare in bolletta se hai un negozio

Consigli pratici per negozi e piccole attività su come risparmiare sulla bolletta


Le chiusure anticipate dei negozi causa Covid-19 stanno mette a dura prova le attività commerciali che già scontavano i danni causati dal primo lockdown.

In questo momento critico, diventa fondamentale tagliare ogni spesa superflua e ridurre quelle possibili come le bollette di luce e gas.


Alcuni consigli su cosa fare.


Cambio operatore

Informarsi su offerte di fornitura di gas e di luce, cambiando operatore, e risparmiando sulle forniture.

Valuta le opportunità di mercato tra una tariffa monoraria o bioraria.

Nella prima il prezzo è uguale per tutta la giornata, nella seconda la giornata è divisa in fasce con prezzi diversi.

I costi si riducono la sera e nei week end ma aumentano nelle ore, del giorno e nel corso della giornata.

La convenienza dipende molto dal tuo tipo di businnes.

Per le utenze PARTITA IVA, sono interessanti le tariffe dual fuel, che garantiscono una fornitura di luce e gas dello stesso fornitore, cumulando eventuali promozioni.

Contattaci e ti faremo un'analisi gratuita: clicca qui


Se si ha un’attività optare per le tariffe aziendali e non quelle domestiche

Può sembrare scontato o di poco conto, ma non lo è affatto; difatti, Anche se l’attività viene svolta nella propria abitazione perché a conduzione familiare, il fabbisogno energetico di un’azienda, anche se piccola, è totalmente differente da quello di una famiglia.

Quindi conviene orientarsi su una tariffa businnes di sicuro più adatta che di una domestica.


Per sapere se la tua tariffa è aziendale, bisogna verificare se il contatore luce misura la BTA (bassa tensione altri usi) in cui gli oneri dipendono dalla potenza.

Per il gas si considerano le 6 zone tariffarie in cui è suddiviso il nostro Paese; la tariffa applicata riguarda, pertanto, la regione e l’ambito territoriale di appartenenza.


Come scegliere una tariffa business

Una volta deciso di avere un’utenza business si dovrà decidere se optare per una a tariffa fissa o una variabile.


La fissa non subirà variazioni per un periodo di 12/24 mesi, sia per la luce che per il gas.

Questo permette di avere un’idea abbastanza precisa dei costi energetici aziendali.

Nella variabile, il costo varierà in base all’andamento del mercato.

Di norma, maggiori sono i consumi minore è il prezzo.


Può sembrare banale ricordarlo, ma optare per l’invio virtuale e non cartaceo della fattura e domiciliarla in banca abbate questi costi, quantificabili in non meno di 30€ annui a contratto.


Vi è la possibilità di fare una scelta etica aziendale, ovvero di adottare tariffe green con luce ottenuta solo da fonti rinnovabili.


Domiciliazione e fatture elettronica abbattono i costi

Inoltre, domiciliando l’utenza, in caso di nuovo fornitura, non dovrete versare nessuna cauzione, e in caso decideste di domiciliare la vostra vecchia utenza, avrete la cauzione resa.


Passare al mercato libero

Dal primo gennaio 2022 cesserà il mercato libero e tutti saremo obbligati a optare per il mercato libero.

Contattaci e ti faremo un'analisi gratuita: clicca qui


Se ci contatti ti garantiamo il prezzo in bolletta sul contratto e non avrai costi aggiuntivi


Contattaci e ti faremo un'analisi gratuita: clicca qui

0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

© 2023 by NEW ENERGY CONSULTING SAS P.IVA 11005280018 - Privacy e Policy